Fotografia Naturalistica…

  • Chi Francesco Renzi?
    Francesco Renzi nasce a Sondrio, classe 1966 e vive e lavora come architetto a Lecco. Adora la natura in tutte le sue sfumature che grazie alla fotografia riesce a scoprire e documentare gli aspetti meno evidenti. La fotografia naturalistica la concepisce esclusivamente se praticata con animali allo stato libero: solo così possibile documentare ed essere partecipi veramente ad una delle tante avventure che ogni giorno accadono in natura ma a cui pochi hanno la fortuna di assistere in prima persona.

  • Hai fatto qualche corso di fotografia ?
    No, le mie conoscenze fotografiche sono frutto di documentazione, ed di un po’ di esperienza basata sui tanti errori che inevitabilmente un autodidatta compie

  • Quando hai iniziato a fotografare ?
    Diciamo che dopo fasi alterne di interesse fotografico che spaziavano tra il bianco e nero e le diapositive la vera passione sbocciata nel 2006 grazie al mondo digitale che ha reso molto pi abbordabile la fotografia naturalistica fatta di tanti e tanti scatti con una altissima percentuale di scarto. Quindi si pu dire che abbia iniziato a fotografare con impegno da circa tre anni.

  • Mi piace molto dicci qualcosa di pi?
    Questa una fotografia d’effetto, cercata ma riuscita anche grazie ad una buona dose di fortuna che ha fatto si che l’Ulula guardasse diritto in macchina nel momento dello scatto. Una foto scattata in Finlandia la scorsa primavera nei pressi di un casolare dove il rapace aveva trovato una facile fonte di cibo.

  • La passione per gli animali serve per scattare meglio?
    Io penso che sia assolutamente necessaria. Solo la passione permette di conoscere tanti aspetti che ai pi sono sconosciuti e permette di prevedere comportamenti e momenti che permettono di fare la foto.

  • Un posto da consigliare dove andare a fare qualche foto naturalistica?
    Il bello della foto naturalistica che si pu praticare ovunque, perché ovunque ci sono soggetti interessanti. Dovremmo tutti (a cominciare da me) imparare a fotografare quello che abbiamo sotto casa che tante volte permette di fare delle foto migliori di un leone che azzanna una gazzella. Tutti noi invece cerchiamo la foto d’effetto, ma credo che non sia la strada migliore. Per incominciare consiglio le oasi naturalistiche (che io cerco di evitare perché un po’ troppo “facile” e quindi di scarsa soddisfazione.

  • C’ qualche trucco che ci puoi svelare?
    Trucchi non ce ne sono, solo tanta tanta passione e spirito di sacrificio ed infinita pazienza. Poi solo l’esperienza insegna quanta pazienza sia necessaria per ogni occasione: ci sono situazioni in cui vale la pena di attendere ed altre un cui solo tempo perso perché non accadrà nulla di interessante.

  • Cosa vorresti fotografare?
    Tutto. Non c’ un qualche animale in particolare che vorrei fotografare, l’importante farlo nel migliore dei modi ed in situazioni particolari. Ogni stagione mi prefisso dei soggetti e cerco di fotografarli preparando gli scatti in modo meticoloso.


  • Domani la seconda parte …